martedì 2 Marzo 2021

traduzione automatica

martedì 2 Marzo 2021

traduzione automatica

Un nuovo robot pallettizzatore compatto e veloce

Presentato a EMO Hannover 2017, il nuovo robot di palletizzazione FANUC M-410iC/110 è caratterizzato da una estrema compattezza e agilità che gli permettono di operare anche in spazi molto ristretti.

FANUC ha svelato a EMO 2017 il suo nuovo palletizzatore M-410iC/110, un robot a 4 assi specificatamente progettato per aumentare la velocità nelle applicazioni di palletizzazione dove lo spazio di lavoro è limitato. Il robot M-410iC/110 ha una capacità di carico al polso di 110 kg, estensione del braccio di 2.403 mm e può sviluppare pallet fino a un’altezza di 2.238 mm. La sua struttura è compatta e sottile, l’ingombro a terra è ridotto; la sua agilità gli consente di sfruttare al meglio il movimento anche negli spazi più angusti.

Diversamente dagli altri robot della serie FANUC M-410, che possono movimentare carichi pesanti fino a 700 kg, questo palletizzatore nasce per applicazioni dove è richiesta una velocità elevata; è infatti in grado di completare 2.200 cicli all’ora, e si impone come il robot di palletizzazione più veloce della sua categoria.

Protagonista nello stand FANUC a EMO, dove è stato impiegato per impilare delle scatole di cartone a ciclo continuo, il robot M-410iC/110 si adatta in maniera versatile a essere installato sia a fine linea che integrato per movimentazioni in fasi precedenti.

“End user, costruttori di impianti e integratori di sistemi non avranno alcuna difficoltà nel riconoscere le potenzialità che offre il nostro nuovo palletizzatore e a impiegarlo al meglio per ottimizzare e migliorare le linee di produzione”, sottolinea Marco Pecchenini, Sales Leader FANUC Italia. “Questo robot promette di fare la differenza in termini di efficienza anche in sistemi preesistenti, trasformando l’investimento in un vantaggio sicuro per la produttività dei sistemi di palletizzazione”.

Il Robot e il suo software RoboGuide

Le prestazioni del robot sono esaltate dal plug-in PalletPro, supportato nel software di simulazione RoboGuide. PalletPro consente di simulare off-line gli schemi di palletizzazione anche complessi, scaricare i risultati e applicarli successivamente al robot.

“La produzione non può certo fermarsi mentre si generano nuovi schemi di palletizzazione”, fa notare Pecchenini. “Per assicurare la massima produttività, la simulazione off-line con PalletPro non dovrebbe essere un’eccezione, bensì la regola”.

Anche il robot M-410iC/110 supporta il sistema di visione intelligente iR Vision, così come iR PickTool per la manipolazione di pezzi su nastro trasportatore. Le oltre 250 funzioni software e la possibilità di implementare diversi accessori consentono di personalizzare il robot secondo le proprie esigenze; la comunicazione con i principali bus di campo assicura la massima integrabilità nella linea e con i PLC.

Rimani sempre aggiornato sulle applicazioni della robotica nel mondo della lavorazione della lamiera: inserisci WorkingLamiera tra i preferiti!

Get in Touch

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Related Articles

“Lamiera digitale”, ecco come monitorare nascita e sviluppo del prodotto

Sappiamo che anche la lamiera può essere dotata di sensori quando raggiunge la fase del prodotto finito. Sappiamo più in generale cosa succede alla...

La rettifica: la finitura che fa belli i metalli

La rettifica è un processo di lavorazione del metallo mediante le lavorazioni ottenute mediante l’abrasione e asportazione di materiale. E’ successivo alla sgrossatura che invece è una asportazione...

Gli investimenti nel settore manifatturiero

Supporto agli investimenti 2021: non solo credito d’imposta Nuove misura a sostegno delle imprese nel 2021: il credito d’imposta non sarà l’unicasoluzione Il 2021 si prospetta...

Latest Posts