lunedì 20 Settembre 2021

traduzione automatica

lunedì 20 Settembre 2021

traduzione automatica

Un modello da imitare: nel riciclo di alluminio sventola la bandiera tricolore

Un esempio per l’Europa, in netto anticipo sugli obiettivi fissati dall’Unione, così si presenta l’Italia del riciclo di alluminio.
Il decreto Ronchi del ‘97 ha rappresentato il momento di svolta per la realizzazione di un modello italiano. La carenza di materie prime ha infatti orientato il Paese al recupero delle risorse. Ed ora lo sviluppo tecnologico promette di continuare a supportare lo spirito sostenibile. 

Numeri da precursori

Il Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio, nella persona di Stefano Stellini, responsabile della comunicazione e delle relazioni esterne, evidenzia la sontuosa percentuale di materiale riciclato raggiunta dal Paese. Si tratta di un dato superiore al 70%, che conferma un impegno italiano, ben prima che europeo. Gli obiettivi dell’UE prevedono infatti il raggiungimento del 50% entro il 2025 e del 60% entro il 2030.

Una posizione di prestigio

Grazie a questo risultato, l’Italia si posiziona sul podio per quantità di alluminio riciclato, accanto alla Germania, scalzata solamente da Stati Uniti e Giappone.

E Stellini conferma: “L’industria italiana del riciclo dell’alluminio si muove a ritmi da record”. Si parla di un vero e proprio modello capace di riciclare 47.400 tonnellate di imballaggi di alluminio nel solo 2020, delle 69.000 immesse sul mercato, escludendo le 4.500 tonnellate di imballaggio sottile destinate alla termovalorizzazione.

Una dinamica meritevole di investimenti

Tutto ciò non comporta solo un utilizzo virtuoso di un materiale prezioso, ma anche un convincente risparmio in termini di energia e una notevole riduzione delle emissioni di gas serra.

E il Pnrr si prepara a stimolare e incrementare questa dinamica, grazie a poderosi investimenti pensati per potenziare gli impianti di trattamento per il riciclo.

Fonte: Corriere della Sera

Potrebbe interessarti anche: L’industria europea dell’alluminio reclama una riforma, i dazi hanno fallito

Rimani sempre aggiornato sulle ultime news della lamiera, segui Working Lamiera su Twitter!

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Articoli Correlati

    Latest Posts