Il decennio 2020 porta con sé difficoltà oggettive per i produttori di acciaio.

Da una recente intervista a Edwin Basson, direttore generale della WorldSteel Association, emergono i fattori più complessi per il settore siderurgico a livello mondiale; vedremo quindi come sta reagendo la produzione di acciaio ad ogni sfida.

La gestione della Supply Chain per la produzione di acciaio

Data la crescente attenzione alle tematiche ambientali e di sicurezza sul lavoro, sempre più clienti dei principali comparti, come automotive ed edilizia vogliono avere informazioni dettagliate sulla provenienza e produzione delle materie prime.

Da una parte, si richiede maggiore trasparenza ed affidabilità; dall’altra i clienti vogliono assicurarsi una filiera produttiva completamente rispettosa dei loro standard di sicurezza e tutela dei lavoratori.

Per riuscire a rispettare le esigenze delle più grandi aziende acquirenti, la WorldSteel Association ha deciso di impegnarsi in una task force; l’obiettivo è dimostrare che l’impegno comune e condiviso è reale, e ha creato una matrice indicante esplicitamente i rischi legati alla sostenibilità a seconda della provenienza delle materie prime.

Rimani aggiornato sulle novità economiche del mondo della siderurgia, con Working Lamiera

Il cambiamento climatico, e la Co2 prodotta dalla siderurgia

La siderurgia è un’industria ad alto consumo energetico, dove le emissioni di Co2 sono molto difficili da abbattere; eppure, per eliminare (o almeno ridurre) le emissioni a livello mondiale serve proprio il supporto dell’acciaio.

Ciò dipende dalla possibilità di questo materiale di essere riciclabile al 100% e senza nessun tipo di limite, il che lo rende perfetto per affrontare le necessità della sostenibilità dei materiali.

Per questo motivo i produttori di acciaio si stanno impegnando per trovare delle soluzioni che rispettino l’ambiente, continuando a produrre acciaio “vergine”, senza anidride carbonica. Così, si cerca di ridurre la necessità di materiali di origine fossile nella produzione, come il Carbon Coke.

Per comprendere meglio il progetto di eliminazione dei materiali fossili, guarda il video HYBRIT qui. 

Sebbene questo risultato non sarà probabilmente raggiungibile nel corso di questo decennio, il comparto dei produttori di acciaio e i suoi primi acquirenti diretti sono costantemente impegnati nella riduzione di emissioni di Co2, seguendo quanto la collettività richiede.

Ti è piaciuto questo articolo a proposito del futuro della produzione dell’acciaio? Allora lascia un like alla pagina Linkedin di WorkingLamiera, così da rimanere connesso con le novità del mondo della lamiera!


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here