venerdì 23 Luglio 2021

traduzione automatica

venerdì 23 Luglio 2021

traduzione automatica

Le bramme. Il punto di partenza della lamiera

Le bramme sono un prodotto semilavorato, ottenuto attraverso la colata dei lingotti che rappresentano il prodotto grezzo. Il processo della cosiddetta “colata continua” è quello utilizzato per la loro formazione. Successivamente vengono tagliate con il procedimento di ossitaglio. Hanno una forma rettangolare con uno spessore generalmente di 50 mm o maggiore, e di larghezza doppia rispetto allo spessore o maggiore. Se hanno forma quadrata sono definiti blumi o billette.

Gli spigoli sono arrotondati e il rapporto tra lato maggiore e lato minore è inferiore a 4 ma maggiore o uguale a 2. La laminazione a caldo delle bramme è il procedimento per l’ottenimento di lamiere Può anche essere eseguita a freddo, dopo una preventiva laminazione a caldo. In questo caso si tratta di una procedura utilizzata soltanto in alcuni casi come la produzione di lamine sottili, nastri o il caso della laminatura di trafila per ottenere i fili metallici.

L’appiattimento e lo stiramento delle bramme  avviene attraverso rulli che formano la c.d “gabbia di lavorazione”. Questi ne riducono lo spessore progressivamente, facendo passare le bramme da una gabbia all’altra, spinte da rulli sottostanti,  secondo un ciclo progressivo di lavorazione detto laminazione a treno, facendo appunto riferimento alle diverse “stazioni”, che ne rendono sempre più sottile lo spessore.

Il raffreddamento delle bramme a caldo avviene con acqua che viene gettata sulla superficie che ne determina la solidificazione.

La lavorazione a caldo delle bramme avviene per sfruttare la massima plasticità del metallo per ottenendo notevoli riduzioni di sezione. La lavorazione a freddo, praticamente a temperatura ambiente, avviene su lamiere di piccolo spessore, per ottenere lamierini sottili con spessori precisi. In questo caso le riduzioni di spessore sono molto piccole, poiché a freddo diminuisce di molto la plasticità del materiale.

Per altre informazioni sul mondo della lamiera: www.workinglamiera.com

seguici anche sui nostri canali social:FACEBOOKTWITTERLINKEDIN

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Articoli Correlati

    Latest Posts