martedì 11 Maggio 2021

traduzione automatica

martedì 11 Maggio 2021

traduzione automatica

La rettifica: la finitura che fa belli i metalli

La rettifica è un processo di lavorazione del metallo mediante le lavorazioni ottenute mediante l’abrasione e asportazione di materiale.

E’ successivo alla sgrossatura che invece è una asportazione più sommaria. Si tratta di un processo molto preciso e adatto alla finitura superficiale elevata.

La rettificatrice è di conseguenza una macchina utensile utilizzata per la finitura di pezzi metallici in cui è richiesta un’elevata precisione dimensionale e geometrica. E’ la macchina che serve a fare la rifinitura delle lavorazioni in metallo.  La rettificatrice se dotata di mola fine è inoltre in grado di rifinire anche gli acciai temprati. 

Normalmente la rettificatrice è utilizzata nella lavorazione i pezzi destinati a un mercato ad alto valore aggiunto, anzitutto i cosiddetti elettrodomestici bianchi quali a esempio le porte del frigorifero, il lavello, la lavastoviglie. 

Da quando anche il mercato auto richiede un livello di finitura sempre più elevato, anche l’automotive ne fa impiego. Per esempio, è lo strumento che  interviene nell’ultima fase della realizzazione della scatola del cambio di un veicolo.

Le rettificatrici possono essere di vario genere: a tavola rotante, a testa orizzontale, a testa verticale, a seconda della disposizione del piano di lavoro. Le più precise macchine riescono a lavorare anche particolari di piccole dimensioni.

E’ plausibile prevedere che questa tipologia di macchina vedrà un sempre maggior impiego nella costruzione di oggetti destinati alla casa che prima si trovavano solo fuori casa: tra queste le macchine del caffè, un prodotto prima consumato al bar e che oggi si va sempre più spostando verso il consumo domestico.

Get in Touch

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Related Articles

Latest Posts