Il Ponte del Mare, fatto in lamiera, è una passerella ciclo-pedonale creata per collegare le due rive del fiume Pescara. Particolare importanza hanno avuto i materiali di costruzione, l’impatto ambientale e la tecnologia per realizzare questa passerella che rappresenta la continuità all’interno del percorso Corridoio Verde Adriatico, una pista ciclabile continua che percorre tutta la costa adriatica del paese, da Ravenna a Santa Maria di Leuca.

Il ponte strallato è disegnato per essere fluido e in armonia con gli spazi circostanti; inoltre, si struttura in modo da essere accessibile a chiunque, grazie ad una pendenza che non supera il 7% sulla pista ciclabile e 8% sulla pedonale. I due percorsi, inizialmente separati, si congiungono successivamente arrivando ad avere una larghezza massima di 7,42 metri.

La passerella si struttura completamente in lamiera metallica reticolare tridimensionale, dotata di profili aperti imbullonati. La struttura si sviluppa da un’antenna centrale leggermente inclinata cui si fissano i tiranti secondari dell’impalcato. Il ponte del Mare, grazie al suo design, soffre di minime oscillazioni e la lamiera permette che sia leggero e luminoso.

Questo ponte, creato con una struttura mista in acciaio-calcestruzzo è il più grande ponte ciclo-pedonale italiano, nonché uno dei maggiori in Europa. 

Per essere sempre aggiornato sulla lamiera, sul suo mercato e sulle applicazioni, segui WorkingLamiera.com, un portale web dedicato ai principali player del settore.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here