La lamiera zincata è fra i diversi metalli uno dei più problematici quando si deve saldare. Per questo motivo bisogna conoscerne bene le difficoltà e i metodi di saldatura più efficaci.

Anzitutto, la lamiera zincata ha diversi utilizzi, dal settore automotive (carrozzerie auto), all’edilizia, al trattamento di aria e fumi (creazione di tubature) e anche la carpenteria metallica (scaffalature… ), quindi è facile capire come sia fondamentale questo tipo di lamiera.  

Vedremo nell’articolo quali sono quindi i diversi processi e i principali vantaggi. 

Lamiera zincata: che cos’è e quali sono le difficoltà di saldatura

Anzitutto, quando la lamiera subisce il trattamento di zincatura, si parla di un trattamento protettivo adatto a lamiere in acciaio per proteggerle dalla corrosione e dalla conseguente formazione di ruggine. 

Il rivestimento di zinco permette così di creare uno strato protettivo per l’acciaio, non solo dagli agenti atmosferici, ma anche come protezione elettrochimica in quanto lo zinco è più elettronegativo del ferro. 

Tuttavia, lo zinco è un materiale tossico: durante la saldatura, infatti, emette dei fumi che, se non si è correttamente protetti, possono portare fino all’intossicazione. Se l’utilizzo non è troppo prolungato, i primi sintomi di intossicazione possono essere nausea e vomito.

Per questo motivo serve anzitutto una protezione adeguata, come delle maschere professionali che, però, risultano anche essere molto costose. (Per poter trovare la maschera adatta a te, ti suggeriamo di controllare qui sul sito 3M)

Anzitutto, sarebbe quindi bene rivolgersi in ogni caso ad esperti del settore ma, nel caso dei fai da te, è bene osservare delle pause durante la lavorazione per evitare di inalare troppo a lungo i fumi emessi dallo zinco.

Passiamo quindi ora a vedere i processi per saldare la lamiera zincata.

Per tutti i processi di saldatura della lamiera, troverai la sezione dedicata QUI. 

Saldatura a freddo della lamiera zincata

La saldatura a freddo della lamiera zincata, o – in termini tecnici – clinching, tradotto in italiano come clinciatura, è uno dei metodi più funzionali.

Il processo si basa su una deformazione plastica attraverso cui i due materiali si vanno ad unire. L’operazione si basa su matrice e punzone che comprimono due (o più) lamiere che, grazie ad una forza elevata, vanno a comprimersi.

Il punzone penetra nello spazio di compressione, che diventerà quindi il punto di giuntura.

La scelta della saldatura a freddo presenta notevoli vantaggi, tra cui uno dei più rilevanti è la sicurezza ambientale: l’operatore, infatti, rimane sempre protetto dalle esalazioni dello zinco; inoltre, essendo a freddo, non si formano scintille o parti incandescenti.

Per quanto riguarda l’ambiente, invece, è un sistema notevolmente più sostenibile dal momento che non serve poi una successiva fase di raffreddamento, che in genere necessita di molta energia.

Pertanto, la saldatura a freddo, o clinciatura, permette un risparmio in termini di costi ma anche di tempi di realizzazione, e non ha problemi legati alle condizioni climatiche.

Saldatura a caldo della lamiera zincata

Nel caso della saldatura a caldo, non si uniscono solo le due lamiere, ma si avrà bisogno di un “collante”, come lo stagno.

Le due lamiere, in precedenza ben ripulite e senza ossidi sulle superfici, vanno cosparse di stagno, dal centro ai lati. Con un cannello si riscalda lo strato di stagno, che andrà poi ad unire le lamiere zincate una volta che sarà completamente fuso.

In questo caso, però, si presentano diversi svantaggi, tra cui soprattutto incidono le incrinature di saldatura e le scorie.

Lo zinco galleggiando sopra ai giunti di saldatura va poi ad incidere sulla plasticità del metallo, come anche le scorie rimanenti. Per questi motivi, sono numerosi gli accorgimenti da considerare prima di poter effettuare questa lavorazione.

Tra i due processi di lavorazione, risulta immediatamente chiaro che la saldatura a freddo sia un metodo innovativo e funzionale, dove il supporto di esperti diventa necessario ma sicuro, anche se la saldatura a caldo si può effettuare anche come “fai-da-te”.

Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo della lavorazione della lamiera? Segui WorkingLamiera su Facebook!


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here