sabato 27 Febbraio 2021

traduzione automatica

sabato 27 Febbraio 2021

traduzione automatica

In anteprima l’ultimo robot della famiglia YuMi

YuMi e ABB presentano i loro robot collaborativi per favorire il passaggio alla personalizzazione di massa

Sull’onda del successo di YuMi®, il primo robot industriale a due bracci realmente collaborativo, ABB presenta un nuovo modello a un braccio che unisce funzionalità industriali avanzate a un ingombro estremamente ridotto. Il nuovo modello è stato presentato in anteprima alla International Robotics Exhibition (iREX) 2017 di Tokio ma sarà lanciato ufficialmente nel 2018.

Come indica la definizione stessa, i robot collaborativi sono progettati per lavorare fianco a fianco con gli esseri umani, aumentando la produttività e favorendo la transizione alla personalizzazione di massa. Come il predecessore YuMi, introdotto nel 2015 per l’assemblaggio e manipolazione di piccoli pezzi, il nuovo robot ha una portata di 500 g e, grazie alla sua compattezza, può essere facilmente integrato in linee di montaggio esistenti, aumentandone la produttività. Il nuovo robot può essere programmato con la metodologia “lead-through”, cioè mostrandogli direttamente i movimenti che deve compiere, senza quindi richiedere competenze specifiche da parte degli operatori.

“Il successo di YuMi è andato oltre le aspettative. Originariamente è stato progettato per l’assemblaggio di piccoli pezzi, ma si è dimostrato incredibilmente versatile: può preparare il sushi, risolvere il cubo di Rubik, impacchettare regali e dirigere un’orchestra. Sull’onda di questo enorme successo ci aspettiamo un’accoglienza altrettanto entusiastica per il nuovo modello a un braccio, soprattutto perché è stato sviluppato su richiesta dei clienti”, ha dichiarato Sami Atiya, Presidente della divisione Robotics and Motion di ABB.

“Stiamo ampliando costantemente la nostra famiglia di robot collaborativi,” dice Per Vegard Nerseth, Managing Director, ABB Robotics. “L’ultimo modello è molto atteso dalla fabbrica del futuro, che consentirà ai nostri clienti di crescere e prosperare nell’era della personalizzazione di massa. Grazie alla combinazione di questo robot con le nostre soluzioni digitali ABB Ability™, i nostri clienti potranno raggiungere nuovi livelli di efficienza e affidabilità nelle loro fabbriche”.

Rimani aggiornato su tutti gli usi dei robot nella lavorazione della lamiera! Guarda la sezione dedicata alla robotica!

Get in Touch

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Related Articles

“Lamiera digitale”, ecco come monitorare nascita e sviluppo del prodotto

Sappiamo che anche la lamiera può essere dotata di sensori quando raggiunge la fase del prodotto finito. Sappiamo più in generale cosa succede alla...

La rettifica: la finitura che fa belli i metalli

La rettifica è un processo di lavorazione del metallo mediante le lavorazioni ottenute mediante l’abrasione e asportazione di materiale. E’ successivo alla sgrossatura che invece è una asportazione...

Gli investimenti nel settore manifatturiero

Supporto agli investimenti 2021: non solo credito d’imposta Nuove misura a sostegno delle imprese nel 2021: il credito d’imposta non sarà l’unicasoluzione Il 2021 si prospetta...

Latest Posts